Faq

Blue line

BLUE LINE FAQ

Domande frequenti

Rompigetto

DOVE LO TROVO ?

R: Tutti i nostri prodotti sono disponibili presso: ferramenta, casalinghi e grande distribuzione. Per maggiori informazioni, e ricevere indicazioni sul rivenditore più vicino a te, può contattare il nostro ufficio Italia dal Lunedì al  Venerdì al tel. 010 780307,010 781955 o via whatsapp: 327 01 32 061.

QUANTO COSTANO?

R: Il prezzo al pubblico consigliato e aggiornato è pubblicato sul listino prezzi all’interno del nostro sito nell’area punto vendita ed è consultabile da tutti, ma il prezzo di mercato può variare leggermente da rivenditore a rivenditore.

Per eventuali ulteriori chiarimenti può sempre contattare il Servizio Clienti:
telefono:  010 780307 – 010 781955 / cellulare e whatsapp: 327 01 32 061

VANNO BENE SU TUTTE LE FONTANE (RUBINETTI)?

R: Si possono applicare a tutti i rubinetti filettati: 22×1 maschio (esterna) e 24×1 femmina (interna).

LA BOCCA DELLA MIA FONTANA È QUADRATA CON ALL’INTERNO UN CERCHIETTO CHE SI SVITA, IN QUESTO CASO E’ ADATTABILE A UNO DEI VOSTRI PRODOTTI?

R: molto probabilmente sì: bisogna svitare e verificare se la filettatura è standard (cosa, peraltro, molto probabile). Per informazioni più dettagliate e una migliore assistenza, contattaci. Il nostro servizio clienti è attivo in orari d’ufficio dal Lunedì al Venerdì al tel. 010 781955 – 010 780307 o via whatsapp: 327 01 32 061.

I ROMPIGETTO RICHIEDONO MANUTENZIONE? SONO EFFICACI CONTRO IL CALCARE?

R: La funzione di qualsiasi rompigetto è quella di eliminare spruzzi e schizzi e non di eliminare il calcare presente nell’acqua. I rompigetto aereatore – doccetta Siroflex si distinguono dalle molte brutte imitazioni presenti sul mercato per l’effettiva efficacia dell’aereatore e della doccetta, per la maneggevolezza, per la vastissima varietà dei modelli e il loro design oltre alla presenza di una guarnizione con filtro inox. Un’altra caratteristica è la lunghissima durata dovuta all’utilizzo di materiali di prima qualità. In particolar modo la resina acetalica contrasta, più di altri materiali, la formazione di incrostazioni calcaree, ma non la elimina. È sufficiente svitare la testina e immergerla nell’aceto o in un prodotto anticalcare per qualche ora e spazzolare via i residui di calcare, in questo modo i nostri rompigetto tornano come nuovi anche dopo anni di utilizzo. È sempre buona norma, svitare periodicamente la testina e risciacquare la guarnizione filtro che trattiene le impurità solide presenti nell’acqua, preservando l’articolo dall’intasamento.

DA QUANTO TEMPO I PRODOTTI SIROFLEX SONO SUL MERCATO? SONO PRESENTI SOLO IN ITALIA?

R: Siroflex è sul mercato dal 1963, con prodotti per la casa e per il giardino. Siamo presenti non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

Il rompigetto Siroflex con 2 funzioni (aereatore + doccetta) è nato più di 40 anni fa da un nostro brevetto e si è rinnovato nel tempo in quanto a design ed ergonomicità, sempre distinguendosi dalle moltissime imitazioni oggi in circolazione. Il rompigetto Saturn è l’ultimo nato della vasta gamma di modelli che Siroflex offre all’utenza. Possiamo così affermare con orgoglio che, sui rubinetti di milioni di persone in tutto il mondo, da decenni, sono montati e perfettamente funzionanti.

IN COMMERCO CI SONO ROMPIGETTO A POCHI EURO, PERCHÉ DOVREI ACQUISTARE UN ROMPIGETTO SIROFLEX?

R: “Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima” [John Ruskin].
Da più di 40 anni l’ampia famiglia di rompigetto e cannucce Siroflex è costantemente aggiornata e distribuita presso le migliori ferramenta d’Italia e apprezzata da milioni di consumatori nel mondo. Ognuno è libero di acquistare, vestire e mangiare secondo la qualità che ritiene più opportuna, trascurando del tutto il rapporto tra il prezzo e la qualità: spendi meno comperando un prodotto scadente (il più delle volte d’importazione), ma il suo funzionamento è scarso o, peggio ancora, non funziona o si guasta subito e lo devi riacquistare.
E attenzione a quei prodotti che sono solo confezionati e non prodotti in Italia che riportano la falsa dicitura “made in Italy”.
Il brand Siroflex esiste dal 1963 ed è registrato, a livello comunitario ed internazionale in oltre 40 paesi. Le donne e gli uomini che lavorano in Siroflex vivono e producono in Italia e sono orgogliosi di vedere apprezzato nel mondo il frutto del loro impegno.

QUANTI ANNI PUÒ DURARE UN ROMPIGETTO SIROFLEX?

R: Utilizziamo noi stessi i nostri rompigetto sui nostri rubinetti e conosciamo molto bene quale può essere la loro durata: più che decennale, si sostituiscono quando vogliamo provare un altro dei nostri modelli. Detto questo, non c’è materiale sul quale lo scorrimento dell’acqua (specie quella più calcarea) non lasci depositi. La resina acetalica che utilizziamo resiste certamente in misura maggiore. Tuttavia, quando si deposita il calcare, è sufficiente svitate la testina, porla in aceto o in un prodotto anticalcare per qualche ora, per poter spazzolare via i residui ed averla lucente come nuova. Quando le testine si rompono non sono le nostre, quello che capita utilizzando i rompigetto di scarsa qualità è che l’aereatore si intasa perché otturato da impurità solide presenti nell’acqua che non vengono trattenute dall’apposita guarnizione- filtro inox che noi inseriamo in tutti i nostri prodotti.

HO ACQUISTATO IL VOSTRO ROMPIGETTO, L’HO MONTATO E STRETTO CON LE PINZE A PAPPAGALLO, MA PERDE ANCORA, PERCHÉ ?

R: Il rompigetto perde in quanto non c’è perfetta battuta con la filettatura del rubinetto. E’ dunque sufficiente inserire, al di sotto della guarnizione-filtro, la guarnizione aggiuntiva in dotazione. Si garantisce così la tenuta idraulica, stringendo semplicemente a mano senza forzare, come ha potuto vedere nel video. Nel caso in cui la filettatura fosse particolarmente corta potrebbe essere necessaria un’ulteriore guarnizione. Non si tratta di un difetto dell’articolo, ma semplicemente di un piccolo problema di installazione legato alle caratteristiche del rubinetto che si risolve con le guarnizioni e non con le pinze. Ci dispiace per l’inconveniente, ma siamo certi che potrà risolverlo agevolmente.

Cannucce rompigetto

HO ACQUISTATO UNA VOSTRA CANNUCCIA MODELLO MILADY, MA UNA VOLTA AVVITATA AL RUBINETTO SPRUZZA ACQUA DA TUTTE LE PARTI, COSA DEBBO FARE? E’ DIFETTOSA?

R:  Con ogni probabilità non si tratta di un difetto. Infatti, talvolta, la filettatura del rubinetto potrebbe non avere la lunghezza sufficiente a raggiungere la guarnizione filtro inserita nella ghiera d’ottone: in tal caso non viene garantito il tiraggio adeguato per avere la tenuta e la flangia del tubicino interno al flessibile in ottone lascia filtrare acqua attraverso di esso. Non c’è nulla di rotto.
E’, allora, sufficiente inserire sotto la guarnizione filtro, qualora non si intendesse utilizzare l’economizzatore a membrana, la guarnizione aggiuntiva in dotazione. Situazione analoga potrebbe presentarsi anche quando si deve utilizzare la riduzione per applicare l’articolo ad un rubinetto che abbia la filettatura femmina. Anche qui si garantisce la tenuta idraulica dell’ancoraggio procedendo nello stesso modo.
È giusto evidenziare che, a volte, si pensa erroneamente, di ovviare alla mancanza di tenuta con un eccessivo, quanto inutile se non dannoso, serraggio della ghiera sulla filettatura del rubinetto. Infatti, nella migliore delle ipotesi (perché è facile spanare le filettature) non si ottiene nessun risultato in quanto solo l’adeguato spessoramento, con l’utilizzo dell’economizzatore a membrana o dell’alternativa guarnizione, garantisce la tenuta. Proceda secondo queste indicazioni e l’inconveniente verrà risolto.
Siroflex rimane, comunque, sempre a disposizione.

VOLEVO COMPRARE LA VOSTRA CANNUCCIA CROMATA, MA IL MIO RUBINETTO È TROPPO BASSO, COME POSSO FARE??

R: Verifichi innanzitutto se la nostra cannuccia con snodo da cm 11 può garantirle lo spazio di cui necessita. Si tratta di un modello molto valido, prodotto esclusivamente da Siroflex e caratterizzato da una particolare ergonomicità e ampio raggio d’azione. Se tale articolo non risolve il suo problema prenda in considerazione gli innumerevoli modelli di rompigetto con snodo singolo o doppio. Garantiscono estrema maneggevolezza sono lunghi solo pochi cm. Siroflex è leader mondiale in questo settore da oltre 50 anni ed offre, oltre alla qualità dei suoi prodotti, tutte le soluzioni a questo tipo di problemi inclusa la possibilità di un consistente risparmio di acqua assicurato dalle versioni con economizzatore. Da anni Siroflex con il motto “Salva l’oro blu” promuove la sensibilizzazione verso il risparmio idrico.

HO ACQUISTATO UNA CANNUCCIA CON IL FLESSIBILE, MA PERDE DA TUTTE LE PARTI. HO VISTO SUL VOSTRO SITO CHE AVETE UN MODELLO SIMILE, MA QUALI GARANZIE OFFRITE CHE NON PRESENTI GLI STESSI PROBLEMI?

R: La ringraziamo sinceramente per questa domanda perché ci permette di sottolineare l’alta qualità dei nostri prodotti e, nel caso particolare, della nostra cannuccia “Milady”. È dotata, ovviamente, del nostro rompigetto “aereatore-doccetta” che, nella sua ultima versione “Sirius” unisce ad un nuovo ed elegante design le caratteristiche due funzioni dei nostri rompigetto. I rompigetto “aereatore – doccetta” Siroflex offrono in un’unica soluzione, oltre ai vantaggi propri dell’”aereatore” (acqua ed aria, miscelate opportunamente, generano un getto dolce e vellutato eliminando gli spruzzi, particolarmente fastidiosi quando la pressione è alta) una “doccetta” particolarmente efficace. Inoltre, è fondamentale sottolineare l’alta qualità del flessibile in ottone cromato che caratterizza e distingue la nostra Milady dai prodotti similari, molto spesso d’importazione e fraudolentemente contrassegnati come Made in Italy. La doppia aggraffatura del flessibile è garanzia di elevata qualità alla quale bisogna aggiungere le positive caratteristiche dei due terminali in ottone cromato. Il risultato è un prodotto robusto, docile e flessuoso, dotato di economizzatore a membrana e caratterizzato da un ottimo rapporto prezzo qualità. Lo acquisti senza alcun timore, le durerà una vita e, qualora volesse acquistare altri prodotti Siroflex della linea blue, diffidi dalle imitazioni.

LA VOSTRA CANNUCCIA MILADY, UNA VOLTA INSTALLATA, PERDE ACQUA DALLA SPIRALE.

R: Nei rari casi in cui si verifica che l’acqua trafili, come è accaduto a Lei, ciò non è imputabile ad un difetto dell’articolo. Semplicemente la filettatura maschio del rubinetto ha una lunghezza tale da non andare in perfetta battuta con la guarnizione filtro ospitata nel terminale superiore di Milady. Oppure, analogamente, lo stesso problema può presentarsi nel caso di rubinetto con filettatura femmina, nell’ utilizzo della riduzione di cui è dotato l’articolo.

Tanto in un caso quanto nell’ altro (non abbiamo capito quale sia il suo) è sufficiente utilizzare la guarnizione aggiuntiva in dotazione, ponendola sotto la guarnizione filtro. Lo spessoramento è, ovviamente, parimenti garantito anche qualora, nell’installazione di Milady, si intendesse utilizzare l’economizzatore a membrana, anch’esso in dotazione.

IN COMMERCO CI SONO CANNUCCE ROMPIGETTO PIÙ ECONOMICHE, PERCHÉ DOVREI COMPRARE QUESTA?

R: Sui rompigetto e le cannucce da 1 o 2 euro esistono due posizioni, quella di coloro che li vendono e dicono che vanno bene e quella di chi li acquista che dice che funzionano male o, addirittura, che si rompono.
Questo è un prodotto made in Italy la grammatura di Milady è 73g mentre i similari vanno da 45 a 55g. La quantità di ottone dei flessibili rappresenta un elemento importante, al quale bisogna aggiungere la qualità dei materiali (nocività), la qualità della cromatura, la qualità della lavorazione. Il flessibile di Milady è di garantita produzione italiana. I terminali dei flessibili sono in ottone, su disegno Siroflex. Quelli dei similari sono in plastica cromata. La qualità made in Italy di Siroflex ha una durata ineguagliabile. Fate, dunque, attenzione ai “pataccari".

Lavatesta

HO COMPRATO LA VOSTRA DOCCIA A MANO, MA QUANDO RILASCIO L’IMPUGNATURA ESCE ANCORA ACQUA, IL RIVENDITORE MI HA DETTO CHE È UNA CARATTERISTICA TECNICA. È VERO, O È GUASTA E LUI NON VUOLE CAMBIARMELA?

R:Quanto riferitole dal rivenditore è corretto. Le nostre docce a mano- lavatesta della serie Micronette Regal sono dotate di un interruttore che evita, dopo l’insaponatura, la ricerca della temperatura desiderata. La fuoriuscita di un piccolo flusso anche da chiusa non costituisce un difetto, bensì rappresenta l’accorgimento tecnico per evitare l’infiltrazione dell’acqua calda nella fredda.

All’apertura è comunque consigliabile verificare la miscelazione con la mano prima di dirigere il getto verso il corpo.

Soffioni doccia in ABS cromato

COME ELIMINO IL CALCARE DAL SOFFIONE DOCCIA?

R: Il calcare è un problema comune a tutti gli oggetti che ne vengono a contatto: ovviamente, quanto più l’acqua è calcarea, tanto prima si formeranno incrostazioni. Tuttavia, la cura nella costruzione e la scelta di materiali di prima qualità, possono fare la differenza.
In particolar modo la resina acetilica, che utilizziamo per i nostri soffioni, contrasta, più di altri materiali, la formazione di incrostazioni calcaree, ma non la elimina. È sufficiente, quando si notano irregolarità del getto, svitare il soffione e immergerlo nell’aceto o in un prodotto anticalcare per qualche ora e spazzolare via i residui, in questo modo tornerà come nuovo anche dopo anni di utilizzo. È sempre buona norma, inoltre, svitare periodicamente il soffione e risciacquare la guarnizione filtro di acciaio inox (della quale sono dotati tutti i nostri articoli) che trattiene le impurità solide presenti nell’acqua, preservando il soffione dall’intasamento, per ripristinare la pienezza del getto.
A ciò si aggiunga che i nostri soffioni doccia, paragonati alle ben più costose pigne in ottone, sono caratterizzati da un ottimo rapporto qualità – prezzo e sono del tutto immuni dal problema di eventuali ossidazioni dei metalli, garantendo, così, prestazioni funzionali spesso superiori. Il design, sobrio ed essenziale, esclude che la piena funzionalità del soffione sia “sacrificata" per ragioni esclusivamente estetiche.

MA VANNO BENE PER TUTTE LE DOCCE? NE HO COMPERATI ALTRI, MA NON ANDAVANO BENE.

R: il soffione doccia ha lo snodo in ottone con il diametro di mezzo pollice e filettatura femmina, queste sono le misure standard dei braccetti doccia e dell’attacco dei gruppi bagno. Se ha avuto già problemi in passato Le consigliamo di verificare il diametro del Suo attacco. Solo in questo modo potrà essere certa della compatibilità del soffione.

Doccia Bidet & Idrogetto WC

E GLI SCHIZZI CHE FA? CONTENGONO BATTERI FECALI.

R: Grazie per la Sua osservazione che ci permette di chiarire quanto segue.

Gli argomenti sono due: la pulizia del vaso wc e l’igiene personale.

LA PULIZIA DEL VASO WC

Diversamente da tutti gli idroscopini in commercio che sono esclusivamente mono funzione, il nostro articolo permette, con la semplice trazione della testina, di disporre di due getti diversi:

 aereatore rompigetto antispruzzi;

 idrogetto.

È dunque possibile effettuare una pulizia accurata e sicura utilizzando prima la funzione aereatore e, successivamente, l’idrogetto.

L’IGIENE PERSONALE

La funzione aereatore, proprio grazie al getto dolce e vellutato, permette una perfetta igiene personale. A tal riguardo è bene precisare che sono salvaguardate le condizioni igieniche in quanto, durante la pulizia del wc, l’articolo è utilizzato ad un distanza di almeno 50-70 cm.

Il nostro articolo è utile per l’igiene personale in tutti i bagni sprovvisti di bidet e molti nostri clienti lo utilizzano anche in viaggio (esiste un’apposita versione “travel’), ma è altrettanto utile per le persone con ridotte capacità motorie, per le quali lo spostamento sul bidet può essere, in taluni casi, impossibile o sconsigliato per l’altezza della seduta ( ad esempio dopo un intervento di artroprotesi dell’anca). A tal riguardo basta osservare come sono attrezzati i servizi per disabili.

HO NOTATO CHE, RILASCIATA LA LEVA DI CHIUSURA PER INTERROMPERE IL FLUSSO, ALLA RIPRESA DEL GETTO (SI PREME LA LEVA), LA MISCELAZIONE DELL'ACQUA SI È MODIFICATA CON UN AUMENTO DELLA TEMPERATURA.

R: Certo. Ciò è dovuto alla chiusura totale indispensabile dato l’uso specifico dell’articolo. Infatti qualsiasi dispositivo a chiusura totale presente sul mercato, inevitabilmente, alla ripresa del flusso, altera la preesistente regolazione della temperatura.

Dunque è buona norma, ad ogni apertura dell’interruttore sull’ impugnatura della doccia, prima di dirigere il flusso verso il corpo, verificare con la mano la temperatura dell’acqua e che il getto sia, ovviamente, posizionato sulla funzione aereatore.

Dopo l’uso chiudere sempre il rubinetto principale.

È UNIVERSALE? VA BENE PER TUTTI I RUBINETTI?

R: La doccia-bidet & idrogetto wc è proposta in due versioni.

Il modello corredato di raccordo rapido e rompigetto Siroflex (art. 2013/2S) è applicabile alla quasi totalità dei rubinetti (filettature esterne ed interne standard: 22x1M maschio – 24x1M femmina). È sufficiente svitare l’aereatore di cui sono normalmente dotati I rubinetti per procedere all’installazione, avvitando il raccordo rapido al rubinetto. L’applicazione al rubinetto è semplice e veloce e permette, grazie al raccordo rapido, di alternare l’uso del rompigetto in dotazione con quello della doccia bidet & idrogetto wc.

Per rubinetti senza filettatura e per una maggiore versatilità di allaccio, Siroflex propone anche il modello da viaggio (Art.2011/2S) dotato di un giunto in gomma con morsetto in acciaio. Si garantisce così la quasi universalità d’impiego non potendosi, però, del tutto escludere le problematiche derivanti da rubinetti con forme particolarmente strane ed insolite. Ovviamente per questo modello, volendo ripristinare l’uso normale del rubinetto è, però, necessario disinstallare il giunto.

A COSA SERVE UN RACCORDO ? L’INSTALLAZIONE PRESENTA PARTICOLARI DIFFICOLTÀ?

R: No, si tratta di rimuovere ilpreesistente areatore e di sostituirlo con il raccordo rapido. Una volta installato il raccordo rapido potrà alternare velocemente la doccia e il rompigetto.

QUALI PROBLEMI POSSONO INSORGERE CON LE FILETTATURE MASCHIO O FEMMINA DEL LAVABO?

R: Le filettature dei rubinetti di casa sono definite millimetriche. Di solito la filettatura femmina ha un diametro di 24mm (filettatura 24x1millimetrico femmina) il nostro articolo include, appunto, una riduzione 22×1 millimetrico maschio-24×1 millimetrico maschio per l’applicazione del nostro raccordo rapido. Eventuali situazioni fuori standard (piuttosto rare) non riguardano il tipo di filettatura, che rimane sempre millimetrica, ma semplicemente il diametro femmina o maschio che sia. Per maggior sicurezza occorre, dunque, misurare con precisione il diametro e, eventualmente, procurarsi la relativa riduzione presso un rivenditore specializzato.

QUANTO È LUNGO IL TUBO?

R: Il tubo della doccia bidet è lungo m.2.

Kit for house

È UNA DELLE TANTE DOCCE A MANO IN COMMERCIO, CHE DIFFERENZA CI SAREBBE?

R: Siroflex produce docce a mano per gruppi bagno, questo KIT risolve, invece, il problema di dotarsi di un lavatesta qualora non si disponga di una doccia e lo si voglia applicare al rubinetto di un lavabo. Il lavatesta fornito con il Kit, è dotato di chiusura totale, questo comporta che la miscelazione dell’acqua possa variare quando il flusso riprende dopo un’interruzione, è buona prassi, dunque, controllare sempre con la mano la temperatura dell’acqua prima di dirigerne il getto verso il corpo per evitare scottature. Dopo l’uso chiudere sempre il rubinetto principale.

VEDO CHE CI SONO MOLTI PEZZI NELLA CONFEZIONE, MA A COSA DOVREBBERO SERVIRMI?

R: Il Kit risolve il problema dell’allaccio del lavatesta al rubinetto di un lavello o di un lavabo. È pertanto dotato di un raccordo rapido da avvitare al rubinetto. Nel raccordo rapido si inserisce alternativamente il rompigetto (per l’uso normale del rubinetto) o, quando si vuole utilizzare il lavatesta, l’innesto del tubo di cui è dotato. In aggiunta, viene fornito anche un innesto per l’eventuale allaccio del tubo di carico di un elettrodomestico. Nell’uso del lavatesta, la cui chiusura è totale, ad ogni nuova apertura dell’interruttore sull’impugnatura, verificare con la mano la temperatura del flusso d’acqua prima di dirigerlo verso il corpo. Dopo l’uso chiudere sempre il rubinetto principale.

Filtri d'acqua UNI3

A COSA SERVE IL FILTRO PER L' ACQUA?

R: Semplicemente elimina il cloro, e i suoi derivati e trattiene le impurità solide dell’acqua erogata dal Suo acquedotto. Ne rende, dunque, gradevole il sapore e, nel caso della cartuccia con miscela di carbone attivo e resine, elimina l’eccesso di calcare. I filtri d’acqua UNI 3 questo promettono e questo mantengono in maniera efficace. Produciamo e distribuiamo i filtri per l’acqua da più di 30 anni sui mercati nazionale ed internazionale con pieno riconoscimento da parte dei consumatori.

PERCHÈ NON AVETE PREVISTO UN CONTALITRI NEL VOSTRO APPARECCHIO?

R: Perché i litri non possono dare un’indicazione certa in quanto il carico di cloro varia da acquedotto ad acquedotto e da stagione a stagione. Questo è il motivo per cui Siroflex ha evitato di dotare i propri filtri per acqua di un contalitri che risulterebbe inutilmente costoso. L’indicazione di una durata di tre mesi è stata determinata su valori medi e apporre l’etichetta con la data è utile per la sostituzione. Comunque, quando la cartuccia ha esaurito la propria funzione non accade niente di grave: semplicemente riappare il sapore del cloro ed è venuto il momento di sostituirla. Una confezione da 4 cartucce copre, “mediamente", l’esigenza di un anno.

NELL’APPLICARE L’APPARECCHIO RISCONTRO UNA PERDITA DALLA PARTE CHE SI AVVITA AL RUBINETTO. SI TRATTA DI UN DIFETTO O HO SBAGLIATO QUALCOSA NEL MONTAGGIO?

R: La ringraziamo della sua segnalazione perché ci consente un importante chiarimento.

Il suo problema di tenuta idraulica dell’allaccio al rubinetto non è dovuto ad un difetto del nostro articolo.

Infatti, talvolta, la filettatura del rubinetto potrebbe non avere la lunghezza sufficiente a raggiungere la guarnizione filtro inserita nella ghiera d’ottone: in tal caso non viene garantito il tiraggio adeguato per avere la tenuta. E’, allora, sufficiente inserire sotto la guarnizione filtro, qualora non si intendesse utilizzare l’economizzatore a membrana, la guarnizione aggiuntiva in dotazione. Situazione analoga potrebbe presentarsi anche quando si deve utilizzare la riduzione per applicare l’articolo ad un rubinetto che abbia la filettatura femmina. Anche qui si garantisce la tenuta idraulica dell’ancoraggio procedendo nello stesso modo. E’ giusto evidenziare che, a volte, si pensa erroneamente, di ovviare alla mancanza di tenuta con un eccessivo, quanto inutile se non dannoso, serraggio della ghiera sulla filettatura del rubinetto. Infatti, nella migliore delle ipotesi (perché è facile spanare le filettature) non si ottiene nessun risultato in quanto solo l’adeguato spessoramento, con l’utilizzo dell’economizzatore a membrana o dell’alternativa guarnizione, garantisce la tenuta.

I FILTRI D'ACQUA UNI 3 SONO INDICATI ANCHE PER ELIMINARE IL CALCARE?

R: Grazie per il suo interesse, se monta una CARTUCCIA CON MISCELA CARBONE ATTIVO E RESINA, cioè il Tipo B, riduce la durezza dell’acqua. Per maggiori informazioni, consulta la nostra pagina del prodotto " filtri d’acqua"

COSA VI COSTA DIRE QUANTO COSTA?

La nostra rete di distribuzione tradizionale conta, in Italia, più di 1000 punti vendita. Ognuno dei quali, ovviamente, è libero di praticare la politica di vendita che ritiene più opportuna. Il prezzo al pubblico consigliato e aggiornato è pubblicato sul listino prezzi all’interno del nostro sito nell’area rivenditori ed è consultabile da tutti. Telefonando in Sede (o scrivendo un messaggio o una e-mail) le verrà indicato il rivenditore più vicino e il relativo numero telefonico, se gradisce contattarlo preventivamente. Qualora non trovasse un rivenditore comodo, provvederemo alla vendita direttamente dalla Sede.
Per eventuali ulteriori chiarimenti può sempre contattare il Servizio Clienti:
telefono:  010 780307 – 010 781955 / cellulare e whatsapp: 327 01 32 061

PERCHÉ LA PRIMA ACQUA CHE ESCE DAL FILTRO D'ACQUA UNI3 È DI COLORE SCURO?

R: Questo è un infondato timore che può sorgere solo se non si leggono le istruzioni contenute nella confezione del purificatore con la dovuta attenzione.

Le istruzioni per l’uso, infatti, indicano chiaramente che ” La prima volta che si usa il purificatore, o una cartuccia nuova, è necessario provvedere al lavaggio del carbone facendo scorrere almeno due litri d’acqua”.

L’eventuale colore scuro della prima acqua che fuoriesce è semplicemente conferito dal pulviscolo di carbone attivo che può essere presente nella cartuccia.

La questione è di natura solo estetica.

Si consideri a tal proposito, il fatto che il carbone attivo è utilizzato proprio dagli acquedotti per il filtraggio delle acque, che vengono successivamente additavate di cloro prima di essere erogate.

Nulla di nocivo per la salute, anzi.

Ricordiamo che, in medicina, alcuni problemi di natura gastrointestinale sono trattati proprio con l’assunzione orale di carbone attivo.

A COSA SERVE METTERE UN FILTRO AL RUBINETTO SE L'ACQUA DELL'ACQUEDOTTO È BUONA

R:È molto utile quando si voglia bere l’acqua del rubinetto, ma siamo disturbati da sapore del cloro. Pertanto, le caratteristiche dell’acqua erogata dal suo acquedotto rimangono tali, salvo l’eliminazione del cattivo sapore del cloro e delle impurità solide che sedimentano nelle tubature.

SONO INDICATI ANCHE PER ELIMINARE IL CALCARE?

R: Se monta una CARTUCCIA CON MISCELA CARBONE ATTIVO E RESINA, cioè il Tipo B, riduce la durezza dell’acqua. Per maggiori informazioni, consulta la nostra pagina del prodotto " filtri d’acqua “

POSSO UTILIZZARE IL TIPO B PER RIEMPIRE L'ACQUARIO?

R: solitamente per gli acquari non sono consigliate acque decalcificate con resine, dunque neppure quella che si ottiene con i nostri filtri.

SE COME DITE, L'ACQUEDOTTO EROGA ACQUA DI BUONA QUALITÀ PERCHÉ DEVO MONTARE QUESTO ARTICOLO?

R: la clorazione è il sistema di elezione per il trattamento igienico delle acque destinate al consumo umano: uno degli inconvenienti, spesso inevitabili, è la formazione di “cloro-composti” notoriamente in grado di conferire cattivi odori e sapori all’acqua potabilizzata. I purificatori UNI 3 A Siroflex permettono di eliminare questo inconveniente, mentre nella versione B (Purificatori – Addolcitori) offrono, in aggiunta, un’azione anticalcare.

DA NOI SUPER INQUINATA!! MEGLIO BOTTIGLIE!!

R: Il nostro articolo, infatti, non è un potabilizzatore, ma, come prescrive la legge, “un’apparecchiatura ad uso domestico per il trattamento di acque potabili”. Dunque, da non utilizzare con acque inquinate. La ringraziamo per averci offerto l’occasione di questo chiarimento.

QUELLO A DOCCETTA È DISPONIBILE?

R: tutti i filtri d’acqua Uni 3 hanno, appunto, 3 funzioni: purificatore, rompigetto e doccetta, come ben illustrato nel nostro sito alla relativa sezione. Per ottenere il getto a doccetta è sufficiente tirare verso il basso la testina del rompigetto.

CHE DURATA HA?

La durata dell’apparecchio è pressoché illimitata, sono note installazioni da più di 20 – 25 anni.
La durata delle cartucce filtranti, subordinata ovviamente alle caratteristiche ed alla quantità dell’acqua che si desidera purificare, non deve comunque superare i 3 mesi. A tal fine si consiglia di indicare la scadenza sull’apposita etichetta da applicarsi alla cartuccia. Per ulteriori informazioni può visitare il nostro sito alla pagina dedicata.

COME FUNZIONANO QUESTI DEPURATORI?

R: ringraziamo per la domanda che ci consente un doveroso chiarimento.

Innanzitutto: Attenzione! Nessuna apparecchiatura può essere propagandata o venduta sotto la voce “depuratore d’acqua”.

Questo lo stabilisce chiaramente la normativa che concerne le apparecchiature finalizzate al trattamento dell’acqua destinata al consumo umano. A ciò si aggiunga che usualmente la dicitura “depuratore” è riferita al trattamento delle acque reflue: tutto dire!

Secondo le disposizioni tecniche fissate dalla legge, il nostro prodotto UNI 3 è definito“apparecchio per uso domestico per il trattamento di acque potabili”.

Prodotti similari che non siano definiti in tale modo non sono in linea con la normativa.
Entrando più nel dettaglio UNI3 è , non solo un affinatore, ma ancor più, un filtro composito poiché abbina al carbone attivo (opportunamente trattato con batteriostatico) anche due filtri meccanici che trattengono gran parte delle impurità solide.

NON SI SCEGLIE L'ACQUA SOLO PER IL SAPORE

R: Certamente.
Molti acquedotti italiani pubblicano le analisi chimico-fisiche dell’acqua erogata ed è possibile, in alcuni casi, che non corrispondano alle particolari esigenze dell’utente.

Comunque, è giusto far notare che l’uso domestico dell’acqua prevede anche la cucina e che, salvo l’utilizzo anche in questo caso dell’acqua in bottiglia, è sempre preferibile eliminare il cloro, i suoi derivati e le impurità.
Purtroppo anche le acque in bottiglia non sono esenti da problematiche, come evidenziato da alcune recenti sentenze in tema di modalità di conservazione.

L'ACQUA DELL'ACQUEDOTTO È PIÙ BUONA SPECIALMENTE QUANDO È GIALLA E TI DICONO CHE COMUNQUE È BUONA. NON DOVREBBE ESSERE INODORE, INCOLORE E INSAPORE?

R: Ottima domanda per un fondamentale chiarimento.

Mediamente gli acquedotti Italiani erogano acqua di buona qualità, ma è anche noto che alcuni non sono in grado di rispettare questo standard. Se l’acqua dell’acquedotto non è potabile, purtroppo, NESSUNA APPARECCHIATURA AD USO DOMESTICO può risolvere il problema.

Sono, infatti, necessarie le seguenti puntualizzazioni:

UNI 3 Siroflex è una ” apparecchiatura ad uso domestico per acque potabili”.;

 Non è nè un potabilizzatore, nè un depuratore (definizioni vietate dalla legge per questo tipo di apparecchiature).

Elimina efficacemente l’odore e il sapore del cloro e trattiene le impurità solide.

APPLICANDO UNA NUOVA CARTUCCIA AL MIO FILTRO D'ACQUA UNI3 HO NOTATO CHE NON È USCITA L’ACQUA SCURA CHE, INVECE, ALL’INIZIO ERA USCITA DALLA CARTUCCIA PRECEDENTE. PERCHÉ SUCCEDE QUESTO? FORSE LA CARTUCCIA È DIFETTOSA O, PEGGIO, È STATA GIÀ UTILIZZATA?

R: La ringraziamo per questa domanda perché ci consente di chiarire gli equivoci che, talvolta, sorgono intorno a questo argomento.

L’eventuale colore scuro della prima acqua che fuoriesce è semplicemente conferito dal pulviscolo di carbone attivo che può essere presente nella cartuccia. La presenza di tale pulviscolo è del tutto casuale e non rappresenta né un elemento positivo, né un elemento negativo rispetto all’azione di filtraggio della cartuccia. Alcuni utenti, quando riscontrano, in sede di installazione, l’iniziale erogazione di acqua scura si allarmano immotivatamente. Infatti, come indicato nelle istruzioni: “La prima volta che si usa il purificatore, o una cartuccia nuova, è necessario provvedere al lavaggio del carbone facendo scorrere almeno due litri d’acqua”. Quello dell’eventuale presenza di pulviscolo di carbone attivo nella cartuccia è, dunque, un falso problema, infatti il carbone attivo è tutt’altro che nocivo e viene utilizzato proprio dagli acquedotti per il filtraggio delle acque, successivamente additavate di cloro prima di essere erogate.

Altri utenti, come nel Suo caso, si preoccupano esattamente per il motivo opposto: l’acqua che esce dalla cartuccia è subito limpida. Anche in questo caso deve essere effettuato il lavaggio “facendo scorrere un paio di litri”, ma questa situazione non significa che la cartuccia sia vuota o, addirittura già usata. Significa semplicemente che il carbone attivo al suo interno non presenta tracce di pulviscolo che, lo ripetiamo, talvolta può essere presente e tal altra assente, ma senza nessuna ripercussione sul buon funzionamento della cartuccia filtro.


Contattaci

Dal 1963 al servizio della tua casa e del tuo giardino